Chi è Paweł Pawlikowski

 

Il 20 dicembre 2018 esce al cinema in Italia Cold War, il film del regista polacco Paweł Pawlikowski, candidato per la Polonia all’Oscar come miglior film straniero e già vincitore del Premio per la miglior Regia al Festival di Cannes.

Paweł Pawlikowski è nato a Varsavia, in Polonia, il 15 settembre del 1957. Fino all’età di 14 anni, prima di trasferirsi in Gran Bretagna, poi in Germania e in Italia e infine in maniera stabile in Gran Bretagna, ha avuto modo di conoscere il suo Paese di origine e di vivere l’atmosfera di tensione di quegli anni. I genitori, per un periodo, avevano avuto in casa una cameriera di origini contadine che aveva una relazione con un tizio dei servizi segreti e che faceva la spia su tutto quello che succedeva nel loro appartamento.

All’epoca era vietato qualsiasi giornale dell’Ovest, non si potevano ascoltare la BBC e la Radio Libera Europea e bisognava stare attenti a quello che si diceva a scuola e fuori di casa. La madre, che in quegli anni era docente all’Università di Varsavia, per un periodo aveva tenuto nascosto nel loro appartamento uno studente ferito. Non erano tempi tranquilli; per le strade del centro – nell’aria – si sentiva l’odore di gas lacrimogeni.

Nel 1977 Pawlikowski si è trasferito stabilmente in Inghilterra. Ha studiato lettere e filosofia a Londra e all’Università di Oxford.

Dai primi documentari per la BBC alla fiction

Pawlikowski inizia la sua carriera come documentarista, realizzando le sue prime opere alla fine degli anni ‘80 per la BBC. I suoi documentari più noti sono “From Moscow to Pietushki”, “Dostoevsky’s travels”, “Serbian Epics” e “Tripping with Zhirinovsky”. Con “Moscow To Pietushki”, che racconta il mondo poetico dello scrittore russo Venedikt Erofeev, Pawlikowski ha vinto il Prix Italia.
Nel 1998 cambia genere con “Twockers”, un film low budget di 50 minuti per la televisione.

L’esordio cinematografico e il successo del film “Ida”

 

I primi due lungometraggi di Pawlikowski sono “Last Resort” e “My summer love”, scritti e diretti da lui. Hanno vinto entrambi dei premi ai British Academy of Film and Television (BAFTA) Awards. È del 2011 il suo terzo film: “The woman in the Fifth”, con Ethan Hawke e Kristin Scott-Thomas. Un film ibrido, senza un’identità chiara di genere, tra il thriller e il dramma psicologico.

Nel 2013, con il film “Ida”, Paweł Pawlikowski ritrova le sue radici polacche e si fa apprezzare appieno vincendo l’Oscar per il miglior film straniero, un premio ai BAFTA e 5 European Film Awards. “Ida”, girato in bianco e nero, è la storia di una giovane novizia che incontra una zia sopravvissuta alla seconda guerra mondiale che le svelerà tutti i segreti del suo passato.

Cold War: il film candidato all’Oscar a Natale nei cinema

Il 20 dicembre esce “Cold War”, il film di Pawlikowski distribuito in Italia da Lucky Red. Il film è girato in 4:3 e in bianco e nero e racconta l’amore struggente tra il pianista e compositore Wiktor e la cantante Zula negli anni della guerra fredda della Polonia staliniana.

“Cold War” ha vinto il Premio per la miglior regia al Festival di Cannes, ha trionfato vincendo 5 premi agli European Film Awards ed è candidato per la Polonia all’Oscar come miglior film straniero.

 

2018-12-21T16:25:55+00:00
A NATALE AL CINEMA
A NATALE REGALATI UN CAPOLAVORO